Le linee sono aperte dalle 9 alle 19 dal Lun-Ven e 10-16 il Sabato

06 9480 5880 Live Chat
I risultati possono variare da persona a persona. Leggi qui il disclaimer.
  • Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 50€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Migliaia di clienti soddisfatti!

    Recensioni indipendenti da Feefo

Green Coffee è meglio del caffè in tazzina?

Da qualche anno i maggiori nutrizionisti di fama mondiale parlano delle virtù dimagranti del Caffè Verde, o Green Coffee. Una delle domande che per prima ci è venuta in mente è: "Ma se bevo già il caffè, perché dovrei prendere l'estratto di Caffè Verde?". Ecco spiegato perché questi due estratti siano diversi e quale sia da preferire nel caso volessimo rimettere in moto un metabolismo lento che non ci fa perdere peso.

Green Coffee e Caffè solubile: diverse tipologie di caffè

Puoi chiedere a chiunque, ma tanto otterrai la stessa risposta. “C’è caffé e caffè”. E non stiamo parlando solamente delle piccole differenze tra un tipo di espresso e l’altro, che spesso sfuggono ai più e solo i palati più fini ed esperti sanno individuare. Ultimamente si parla sempre di più di questo nuovo “tipo” di caffè, il caffè verde che secondo molti nutrizionisti in tutto il mondo aiuterebbe a dimagrire in modo sano. Ma vi siete mai chiesti qual è veramente la differenza tra il caffé della moka di casa e il caffé verde? La risposta è molto semplice: mentre il caffé della moka è tostato, ovvero sottoposto ad un processo di cottura che modifica e concentra i principi attivi di ogni chicco, l’infuso che si ottiene dai chicchi verdi contiene i principi attivi così come si sono sviluppati in natura. Il processo di lavorazione, quindi, fa la differenza; vediamo di addentrarci nelle caratteristiche di questi infusi per capire meglio le differenze, che sono il motivo del perché la dieta del green coffee può essere considerata un valido aiuto naturale per perdere peso.

Un’origine comune

Per quanti sono convinti che si tratti di specie diverse di caffè, quello “nero” e quello “verde”, purtroppo si tratta di un errore. Il colore bruno-nero dei chicchi è dovuto alla tostatura. Per entrambi i tipi di caffè, infatti, la materia prima è la stessa: i chicchi della pianta del caffé. Inoltre, a ben vedere, gli infusi di questi chicchi, siano essi green o espresso (per comodità usiamo il termine “espresso” per riferirci alla bevanda estratta da chicchi cotti e tostati), contengono caffeina e sono lipolitici, cioè aiutano a sciogliere i grassi. Alla caffeina si attribuiscono molte importanti proprietà: oltre al ben noto potere energetico, la caffeina stimola la produzione di succhi gastrici e favorisce la digestione. Diverse ricerche hanno poi individuato nel caffé composti con proprietà antiossidanti, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e favorire il corretto sviluppo delle cellule e proprietà antinfiammatorie: le proprietà del caffè; sono tantissime!.

Nonostante le favolose e note proprietà del caffé, tuttavia, gli esperti sconsigliano di assumere dosi massicce di espresso proprio perché l’effetto mordi-e-fuggi, nel lungo periodo, è più dannoso sull’organismo che benefico. Al contrario, Green Coffee è considerato un dimagrante naturale, valido alleato per quanti vogliano rimettersi in forma, senza controindicazioni e adatto a tutti.

L’utilizzo del Green Coffee nel dimagrimento

Rispetto al caffé tostato, il caffé verde ha tempi di azione più lunghi per via della formulazione con cui la caffeina è presente nelle due bevande. In particolare, la caffeina è presente nell’espresso in forma libera ed agisce rapidamente sull’organismo. Generalmente dopo circa mezz’ora dalla tazzina la caffeina raggiunge il picco di concentrazione, ma viene smaltita dall’organismo in modo rapido. Al contrario, l’infuso di chicchi di green coffee contiene caffeina legata in forma di acido clorogenico, molecola che si perde con la torrefazione. La sua concentrazione è più bassa di quella dell’espresso, ma la caffeina viene assimilata lentamente ed in modo più graduale dall’organismo. Per questo motivo, bere regolarmente green coffee fa sì che la caffeina possa far sentire i suoi effetti benefici sul nostro corpo.

Dalla diversa forma chimica con cui è presente la caffeina nei due infusi è legata la maggiore azione dimagrante del Caffè Verde rispetto al caffé tradizionale. In particolare, nei chicchi non tostati sono presenti in elevata concentrazione l’acido clorogenico e i polifenoli (antiossidanti), molecole che aiutano a ridurre il livello degli zuccheri nel sangue e prevengono la trasformazione dello zucchero stesso in adipe di riserva. Infine, oltre a sfavorire l’accumulo di lipidi, l’acido clorogenico subisce nell’intestino un processo di trasformazione in acido caffeico, molecola nota per le sue proprietà antinfiammatorie in grado di esercitare un effetto benefico più generale sull’organismo.