Le linee sono aperte dalle 9 alle 19 dal Lun-Ven e 10-16 il Sabato

06 9480 5880 Live Chat
I risultati possono variare da persona a persona. Leggi qui il disclaimer.
  • Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 50€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Migliaia di clienti soddisfatti!

    Recensioni indipendenti da Feefo

Le vene varicose

Le vene varicose sono un problema di circolazione che colpisce soprattutto gli arti inferiori impedendo il regolare flusso del sangue. Quali sono le cause e quali i rimedi?

Vene Varicose, cosa sono?

Le vene varicose sono una condizione patologica molto comune: superati i quarant’anni di età colpisce fino a una persona su due e, più in generale, colpisce circa il 15% degli uomini e il 25% delle donne.

Le vene varicose, o varici, sono vene in cui gli apparati valvolari hanno perduto di efficacia nel trattenere il sangue e perciò il volume ematico aumenta al loro interno, causando un allungamento e ispessimento dovuto all’aumento della pressione sulle pareti. In condizioni normali le valvole non permettono al sangue di refluire verso il basso, ma, una volta indebolite, il sangue tende a seguire la forza di gravità e a tornare verso il basso.

In genere le vene varicose non appaiono solamente come problema estetico ma solitamente sono associate a prurito, dolore e alla sensazione di pesantezza, stanchezza delle caviglie e gambe gonfie.

Quali sono i metodi di cura delle vene varicose?

In generale esistono tre tipi di gestione delle vene varicose: le misure conservative, come la compressione elastica, i metodi correttivi come scleroterapia e laser e i trattamenti per migliorare la circolazione.

  • Chirurgia delle Vene Varicose: L'intervento chirurgico è una tecnica utilizzata prevalentemente per le varici di grandi dimensioni, richiede solamente una giornata e può essere fatto in anestesia parziale. I principali metodi di intervento sono: la legatura con sezione della vena, lo stripping (asportazione di un segmento di vena) e la flebectomia ambulatoriale (asportazione di piccoli segmenti di vena).
  • Trattamento Laser: Il trattamento laser si può rivelare molto utile per curare le vene varicose, qualunque siano le dimensioni, ma richiede più di una seduta. Il trattamento prevede l'assorbimento e la coagulazione di una vena grazie all'applicazione di un raggio laser su di essa.
  • Scleroterapia: Tramite un sottile ago viene iniettato all'interno della vena un liquido con azione irritante sulla parete del vaso, causandone la chiusura e il riassorbimento. Grazie a questa procedura è possibile trattare le vene varicose in maniera molto precoce, evitando complicazioni posteriori.

Come prevenire le vene varicose?

Per risollevare la circolazione sanguigna negli arti inferiori, spesso provati da cattive abitudini alimentari e lunghe ore in posizioni statiche, per esempio seduti o in piedi, un rimedio utile può essere il collant elastico a compressione graduata. La sua azione restringente e morbida sulle gambe aiuta a sostenere la circolazione del sangue bloccando il reflusso dei liquidi verso la zona inferiore delle gambe.

Vene Varicose e gravidanza

La comparsa di vene varicose durante la gravidanza è una delle incidenze più frequenti, presentandosi nel 70-75% dei casi, soprattutto durante il primo trimestre della gestazione. In molti casi, la gravidanza agisce come causa occasionale di un problema a cui le soggette sarebbero già predisposte naturalmente, anche se non in maniera visibile. Nonostante l'incidenza della gravidanza sul problema delle vene varicose è spesso probabile un loro naturale riassorbimento nei mesi seguenti al parto. La presenza di vene varicose si fa maggiore con il susseguirsi delle gravidanze: spesso, per altro, quando le gravidanze sono molto vicine, il corpo non ha il tempo per riassorbire naturalmente le varici.

Alimentazione contro le vene varicose

In generale ci sono molti cibi che hanno proprietà nutrienti perfette per aiutare e stimolare nel migliore dei modi la circolazione sanguigna attraverso il corpo. La vitamina C e i flavonoidi, per esempio, sono fondamentali per aiutare il flusso del sangue. Ecco perché è consigliato consumare: mirtilli, ribes nero, frutti di bosco e ciliegie. Un'altra fonte importante di flavonoidi è il grano saraceno, specialmente i germogli. Per aiutare la circolazione e combattere le vene varicose sono consigliati, inoltre, aglio, peperoncino, cipolla e zenzero. L'ananas è uno dei frutti più consigliati, senza dimenticare il Miso, un fermentato a base di soia e cereali, straordinario per la cura dell'intestino, del fegato e dell'insufficienza venosa.

Rimedi naturali

  • Macerato Glicerinato di Ippocastano: il gemmoderivato di Aesculus Hippocastanus è un rimedio fitoterapico ideali per le congestioni venose e disturbi derivati problemi circolatori.
  • Macerato Glicerinato di Castagno: il gemmoderivato di Castanea Vesca, è un ottimo drenante linfatico, specie in caso di edemi presenti negli arti inferiori.
  • Macerato Glicerinato di Sorbo: il gemmoderivato di Sorbus Domestica è un tonificante adatto alle pareti dei vasi venosi.
  • Tintura Madre di Rusco: la tintura di Ruscus Aculeatus è indicata nel caso di edemi, insufficienza venosa o stasi linfatica. Anche il rusco, come l'ippocastano è utilizzato come prodotto per le emorroidi, ma non può essere utilizzata per tempi prolungati.
  • Scegli un dispositivo massaggiante da utilizzare a casa per riattivare concretamente la circolazione degli arti. Circulation Maxx è uno dei prodotti con maggiore successo nei massaggi per la circolazione.
  • Pediluvio in acqua fredda con aggiunta di sale grosso e qualche goccia di olio essenziale di limone o lavanda.