Il Natale sta Arrivando!Approfitta del 10% di Sconto con il CodiceCHRISTMAS

  • Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Garcinia Cambogia ha effetti collaterali?

Celebrata da molti, impareggiabile per tanti, inneggiata anche dai più scettici. Parliamo della Garcinia Cambogia, il frutto che ha rivoluzionato il modo di vedere ed intendere il dimagrimento.
Diffusa nei paesi orientali dove le popolazioni locali ne fanno uso da migliaia di anni per combattere i problemi intestinali, è salita alla ribalta in Occidente solo di recente grazie ai consigli del Dr Oz, medico chirurgo divenuto famoso negli States e nel resto del mondo per la conduzione del suo programma televisivo dedicato alla medicina.
In una di queste puntate ha affermato il ruolo determinante di questo frutto nell'accelerare i processi di dimagrimento, ottenendo la conferma anche da parte di altri medici affermati.
Se siete giunti fin qui è perchè molto probabilmente siete curiosi di ricavare qualche informazione in più su questo frutto, quali sono esattamente i suoi effetti sul nostro organismo e soprattutto se una sua assunzione può recare effetti collaterali. Prosegui la lettura dell’articolo!

Cos’è Garcinia Cambogia?

La Garcinia Cambogia è una pianta originaria del sud-est asiatico, talvolta nota con il nome di tamarindo, da non confondersi con il tamarindo che cresce in Italia. Il frutto, simile ad una zucca ma dalle dimensione di un'arancia, è conosciuto da millenni ed impiegato nella medicina Ayurvedica per gli effetti benefici che ha sul nostro organismo. Garcinia, in particolare, favorirebbe la perdita di peso in modo naturale e, pare, senza effetti collaterali. Sarà davvero così? Approfondiamo l’argomento.

Garcinia Cambogia presenta effetti collaterali?

garcinia cambogia

Assumere un prodotto dimagrante fa sorgere quasi immediatamente il dubbio che possa essere dannoso per la salute, per cui, in questo caso, la domanda che sorge spontanea è: Garcinia Cambogia fa male? Sgomberiamo il campo dai dubbi. Una delle proprietà principali rilevate in laboratorio è che il suo estratto contribuisce ad accelerare il metabolismo dei grassi e a inibire la fame senza dare luogo ad effetti collaterali.

L’assenza di effetti collaterali dovuti all’assunzione di Garcinia Cambogia è stata verificata con test medici che su individui adulti sani hanno dato esito positivo. Tuttavia, l’integratore a base di Garcinia Cambogia è invece sconsigliato a soggetti affetti da diabete di tipo 2 o diabete mellito e a pazienti che seguono trattamenti per la cura di malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer o demenza, per via del meccanismo che innesca nell'organismo. Soggetti affetti da queste patologie possono presentare effetti collaterali in seguito all’utilizzo di Garcinia Cambogia e pertanto se ne sconsiglia l’assunzione.
Infatti una delle controindicazioni di Garcinia Cambogia è quella di diminuire i livelli di zucchero nel sangue, quindi, tra gli effetti collaterali è importante tener presente la sua interferenza nei trattamenti diabetici.

Garcinia Cambogia è inoltre sconsigliata in via precauzionale a donne in gravidanza e in fase di allattamento, dal momento che possibili effetti collaterali in questi soggetti non sono ancora stati indagati a fondo. Anche chi segue una cura legata a problemi di colesterolo farebbe bene ad evitarne il consumo. Allo stesso modo, chi soffre di allergie, intolleranze alimentari o chi segue qualsiasi altra terapia farmacologica oppure fa un uso eccessivo di caffeina, dovrebbe considerare di valutare gli ingredienti prima di assumerla e per una maggiore sicurezza è bene consultare il proprio medico di fiducia.

Garcinia Cambogia e la tiroide

Spesso la tiroide è la causa principale di problemi di accumulo o perdita improvvisa di peso, molte volte senza apparente motivo. Gli ormoni tiroidei, infatti, intervengono in maniera incisiva sul metabolismo corporeo e il loro corretto funzionamento è fondamentale per la linea.
Per chi soffre di problemi alla tiroide è sconsigliabile assumere integratori termogenici per la perdita di peso. Tuttavia, è importante precisare che Garcinia Cambogia e tiroide non sono in conflitto fra di loro. La principale funzione di questo estratto è, infatti, quella di agire sull’organismo come antifame e non va ad interferire in alcun modo sulla tiroide. Garcinia Cambogia, essendo un dimagrante assolutamente naturale, non presenta alcun risvolto dannoso per il nostro corpo a seguito della sua assunzione.
Chiunque abbia problemi di tiroide può comunque assumere Garcinia Cambogia, prestando particolare attenzione alle quantità ed evitando un sovradosaggio rischioso. In caso di dubbi o problemi legati all’assunzione è sempre buona norma consultare un medico o uno specialista.

Perché Garcinia Cambogia non fa male alla salute?

L’estratto di Garcinia Cambogia non causa effetti collaterali perché è un prodotto naturale e testato i cui benefici sull’organismo sono legati alla sua azione depurativa ed antiossidante. Per questo motivo Garcinia Cambogia non presenta particolari controindicazioni in individui sani.

Le proprietà del frutto vanno ad inibire l’assorbimento dei grassi e dei carboidrati e aiutano l'accelerazione del metabolismo; in tal modo, l’organismo consuma con maggiore facilità le calorie in eccesso riducendo di conseguenza il peso corporeo. Inoltre, per effetto dell’aumento dei livelli di serotonina, meglio nota come “ormone del buonumore”, riduce la sensazione di appetito e contribuisce a smorzare gli attacchi di fame nervosa.

L’appagamento riduce il bisogno psicologico di cibo; in questo modo del tutto naturale si tende a mangiare meno. Inoltre, contribuisce a ridurre il livello di trigliceridi e colesterolo, con un effetto benefico sul sistema circolatorio. Per questo motivo, chi ha assunto Garcinia Cambogia non ha sperimentato alcun tipo di effetto collaterale.

Tuttavia, è bene considerare alcune precauzioni. Proprio perché questo frutto può contrastare l’assorbimento dei carboidrati abbassando il livello di zuccheri, in pazienti affetti dalle patologie di cui sopra, possono insorgere effetti collaterali. Ribadiamo che l’uso è sconsigliato anche a pazienti affetti da malattie mentali come Alzheimer e demenza senile in quanto potrebbe provocare la formazione di acetilcolina nel cervello.

Quanta Garcinia Cambogia si deve assumere?

L’assunzione dell’integratore è quotidiana. Si assumono due pillole al giorno di estratto, una a colazione ed una a pranzo, preferibilmente a stomaco vuoto mezz’ora prima dei pasti e con abbondante acqua. Per evitare effetti collaterali dovuti ad un sovradosaggio, è bene assumere le dosi consigliate che si aggirano attorno ai 2-4 grammi al giorno e non eccedere per nessun motivo.

L’integratore Garcinia Cambogia Plus sotto forma di capsule, è naturale al 100% e non solo riduce l’appetito ma contrasta anche la produzione di cellule grasse sventando in questo modo il rischio di ingrassare. Questa innovativa formula elaborata da MaxMedix prevede l’aggiunta di Guaranà, Estratto di Tè Verde, Capsico, Noce di Cola, Estratto di foglie di Yerba Mate, Zinco e Cromo per un’azione più efficace ed incisiva.

I segreti del successo sono la pazienza e la costanza. L’organismo deve avere il tempo di adattarsi a questo integratore e ognuno di noi risponde in modo e con tempistiche differenti. Assumere una dose eccessiva credendo di amplificare gli effetti e di dimagrire più rapidamente, non solo è sbagliato ma è anche dannoso. Segui dunque attentamente le istruzioni d’uso, i risultati saranno visibili e Garcinia Cambogia diventerà la tua alleata anti ciccia per eccellenza!