Le linee sono aperte dalle 9 alle 20 dal Lun-Ven e 10-15 il Sabato

06 9480 5880 Live Chat
  • Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 50€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Migliaia di clienti soddisfatti!

    Recensioni indipendenti da Feefo

Resveratrolo: Proprietà e Controindicazioni

uva rossa e bicchiere di vino

Il Resveratrolo è sulla bocca di tutti: è un superfood di recente scoperta, ricavato dalla buccia dell’uva, che ci consente di migliorare la salute del nostro organismo a 360°, andando ad operare su alcuni punti fondamentali del processo di invecchiamento, della salute dell’apparato cardiocircolatorio e su altre questioni che, se non tenute sotto controllo, non possono che portarci a patologie pericolose e che peggiorano la nostra qualità della vita. La buona notizia è che oggi tutti, grazie ad integratori alimentari naturali che includono questo straordinario principio attivo, possono assumere le dosi consigliate dai medici, andando a migliorare il proprio quadro clinico generale. Non è però un prodotto valido per tutti i tipi di problemi: ha e conserva delle azioni specifiche che sono quelle poi che interessano i medici che ne consigliano il consumo.

Nella guida di oggi ci occuperemo proprio di questo, ovvero di andare ad analizzare le possibilità offerte a livello di benessere di un principio attivo semplice, che si trova nella buccia dell’uva e che ha fatto gridare al miracolo nel Sud della Francia, area con una dieta almeno sulla carta non equilibrata e sbilanciata verso grassi di bassa qualità e pericolosi per il cuore e le arterie, che pur presenta tassi di problemi cardio-vascolari estremamente bassi.

È proprio grazie al Resveratrolo che dobbiamo, ad esempio, le proprietà curative e di benessere del vino rosso, proprietà che hanno reso questa bevanda, assunta a piccole dosi, un must per chi vuole vivere meglio. Il tutto senza gli effetti collaterali, importantissimi, dell’alcol, effetti collaterali che finiscono, oltre la dose di mezzo bicchiere al giorno, per superare di gran lunga i benefici che possono essere apportati al nostro organismo.

Gli integratori di Resveratrolo sono oggi finalmente accessibili a tutti e possono permetterci di rinnovare radicalmente il funzionamento del nostro organismo migliorando il benessere generale del nostro corpo. Andiamo insieme a scoprirne uso e benefici.

Resveratrolo Proprietà

grappolo uva rossa cuore

Il Resveratrolo ha proprietà molto importanti, che dovrebbero essere di interesse non solo per chi soffre di patologie specifiche, ma anche per chi vuole semplicemente migliorare il proprio stato di salute. Infatti siamo davanti ad un prodotto che presenta enormi benefici per chi decide di assumerlo regolarmente tramite integratore (tramite uva si potrebbe, se non fosse che questo prodotto è praticamente irreperibile per 9 mesi l’anno e ha costi proibitivi quando si trova al di fuori di questi specifici periodi).

Possiamo dunque andare a scegliere un buon integratore a base di resveratrolo per andare a godere delle seguenti proprietà:

  • È un potente anti-infiammatorio, e va a ridurre gli stati infiammatori generali, permettendo di dare tregua alle cellule coinvolte, che così possono rigenerarsi senza assilli e senza dover combattere al tempo stesso una infiammazione,
  • È un prodotto che ha un’azione specifica per regolare il colesterolo, andando a ridurre quello cattivo, andando ad aumentare quello buono e migliorando anche la quantità di trigliceridi nel sangue,
  • Stimola la produzione di collagene, e quindi aiuta la pelle a mantenersi giovane ed elastica,
  • È un anti-ossidante, il che vuol dire che va a combattere l’ossidazione causata dai radicali liberi, azione che è purtroppo la prima causa dell’invecchiamento cellulare, sia quando è visibile, sia quando non lo è,
  • Sono state rilevate anche delle azioni specifiche contro alcune forme tumorali, che sono al momento oggetto di studio ulteriore e approfondito e che potrebbero rivoluzionare anche il mondo dei rimedi e dei trattamenti naturali contro alcune forme di cancro,
  • Ha una funziona anti-diabetica, che permette di regolare la glicemia e di migliorarne il processo metabolico,
  • Ha un’azione neuro-protettiva, prevenendo l’azione degenerativa a carico dei neuroni che può essere responsabile di patologie molto importanti.

Resveratrolo contro il Colesterolo

Il resveratrolo contro il colesterolo? Sì grazie. Siamo davanti infatti ad un prodotto che è in grado di agire in modo specifico contro i valori fuori norma di questo elemento, andando a normalizzarli e permettendo al tempo stesso a chi utilizza con costanza un integratore Resveratrolo in Capsule, il modo migliore per assumerlo, di:

  • Ridurre la quantità in circolo di colesterolo cattivo, colesterolo che ha effetti deleteri sulle arterie, ostruendole e rendendole meno elastiche, e talvolta causandone la rottura,
  • Aumentare la quantità di colesterolo buono, permettendo al nostro corpo di realizzarne di più e soprattutto di mantenere con più facilità quello che ingeriamo tramite l’alimentazione,
  • Ridurre i trigliceridi, grazie ad una azione metabolica specifica.

Tutto questo consente, a chi assume il prodotto con costanza, di migliorare a 360° il suo quadro clinico relativo ai livelli di colesterolo, con risultati che sono superiori a quelli dei farmaci specifici e che al tempo stesso non causano il pesantissimo quadro di effetti collaterali potenziali che potremmo trovarci a combattere proprio durante le terapie farmacologiche di lunghissimo periodo contro il colesterolo.

Per questo motivo praticamente ogni medico ha cominciato a consigliare ai propri pazienti afflitti da problemi che riguardano appunto il colesterolo, di andare ad assumere un integratore che ne contenga una forma pura per ottenere i benefici che abbiamo descritto poco sopra. Il resveratrolo è al momento uno degli integratori naturali superfood più interessanti per chi soffre di questo tipo di problemi, permettendo a tutti, anche a chi è particolarmente sensibile ai farmaci, di trovare una terapia adatta al miglioramento del quadro complessivo.

Resveratrolo contro il Diabete

Il resveratrolo contro il diabete? È uno degli utilizzi più tipici che se ne fanno. Le popolazioni che consumano uva e vino presentano mediamente infatti un quadro complessivo migliore per quanto riguarda il metabolismo degli zuccheri, incorrendo in maniera decisamente meno frequente in problemi di diabete rispetto alle popolazioni che non lo consumano. Ma non solo il resveratrolo ha effetti importanti a livello di prevenzione, ma può al tempo stesso aiutarci a curare quelli che sono stati di diabete già in corso.

Il resveratrolo agisce normalizzando il range entro il quale si muovono i livelli di zucchero nel nostro sangue, evitando picchi troppo alti e troppo bassi e riportando, in tempi relativamente brevi, il nostro corpo a gestire normalmente lo zucchero che ingeriamo.

I risultati, testati e provati scientificamente, sono sotto gli occhi di tutti, e soprattutto dei medici che continuano a consigliare di assumere integratori a base di resveratrolo a quei pazienti che presentano rischi significativi di sviluppare patologie di questo tipo oppure a quelli che ne hanno già in corso.

Resveratrolo contro l’Alzheimer

Il Resveratrolo è utile anche contro l’Alzheimer, patologia neurodegenerativa dove i neuroni si deteriorano progressivamente, attaccati da processi che non sono ancora del tutto chiari alla scienza.

Il resveratrolo entra in gioco in quanto è stato dimostrato a livello clinico che questo principio attivo naturale è in grado di andare a proteggere i neuroni dagli agenti degenerativi, andando dunque a preservare il loro funzionamento e a proteggere sia dal progresso della malattia, sia dall’insorgenza della stessa. Il risultato è un quadro clinico progressivamente migliore, che ha fatto diventare questo principio attivo un must per i pazienti che soffrono o che potrebbero soffrire di problemi di questo tipo.

Anche l’alzheimer, così come il diabete e i problemi cardiovascolari, avranno vita difficile contro il principio attivo del secolo.

Resveratrolo controindicazioni

vino rosso versato

Il resveratrolo ha controindicazioni? Ce ne dovremmo aspettare di importanti da un principio attivo che ha un’azione tanto spiccata verso problemi così importanti per la salute umana.

Ricordiamoci che stiamo parlando però al tempo stesso di un prodotto di origine completamente vegetale, che viene estratto senza processi chimici che possono danneggiarlo e che soprattutto è disponibile in natura in un frutto così salutare come l’uva. Nonostante ciò, è stato ovviamente sottoposto a test clinici estesi e importanti che ci hanno permesso di indagare le sue potenzialità anche sotto il profilo allergico, nonché a livello di potenziali effetti collaterali che potrebbero colpire coloro i quali seguono terapie di breve o lungo periodo a base di questo prodotto.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti: siamo davanti ad un prodotto che non ha fatto mai registrare tossicità, effetti collaterali anche tra i più lievi, e che non ha interazioni importanti con farmaci specifici. Questo vuol dire che tutti possono utilizzare senza alcun tipo di problema questo integratore, un integratore che ci permette di migliorare la nostra salute senza chiederci nulla in cambio, caso più unico che raro in un mondo dominato da farmaci che curano un problema creandone un altro spesso di portata maggiore.

L’importante è andare a scegliere un buon prodotto a base di questo principio attivo, possibilmente resveratrolo in capsule, dato che questa modalità di somministrazione permette di andare a conservare tutte le proprietà benefiche del Resveratrolo, senza degradarlo e senza che sia necessario accompagnarlo con ritrovati chimici potenzialmente pericolosi.

Il risultato è un prodotto di qualità eccellente, che ci permette di migliorare il nostro benessere, combattere problemi importanti sul piano patologico come quelli che abbiamo analizzato oggi, e che al tempo stesso non causa alcun tipo di problema al nostro organismo.

Scegli un buono prodotto a base di Resveratrolo e comincia a curare il tuo benessere come merita. L’unica avvertenza è per le donne incinte e in fase di allattamento: gli studi condotti non sono ancora quantitativamente adeguati e per il momento è meglio passare la mano, se non sotto stretto controllo medico.

Iscrizione
alla Newsletter