Il Natale sta Arrivando!Approfitta del 10% di Sconto con il CodiceCHRISTMAS

  • Pagamento Alla Consegna

    Puoi pagare quando ricevi la merce a casa tua

  • Consegna gratis per ordini superiori ai 75€

    Ultima Spedizione 17.00

  • Protezione dei Dati del Cliente

    I tuoi dati sono al sicuro con noi

Ultrasuoni e Cellulite

La cellulite è un problema che affligge la stragrande maggioranza delle donne, si stima infatti che ad esserne colpite sono circa l’80-90% in età fertile, contro il solo 2% degli uomini. Si manifesta fin dai 18-20 anni e con l’avanzare dell’età il problema tende ad aggravarsi.

Non si tratta di una patologia grave o pericolosa, tuttavia, è l'inestetismo più odiato e temuto dalle donne. La “pelle a buccia d’arancia” comporta infatti invalidanti disagi psico-emotivi. Indossare degli shorts può rivelarsi un'impresa, andare a mare o in piscina un vero e proprio incubo.

I rimedi però esistono e in nostro aiuto è ora arrivato un nuovo metodo per sconfiggere questo fastidioso inestetismo che si basa sulle onde a Ultrasuoni, una tecnica medica per combattere la cellulite.

In cosa consiste in pratica? Quali i costi? Quali i benefici e quali le controindicazioni? Il trattamento è possibile eseguirlo solo in centri di bellezza o è anche possibile intervenire comodamente a casa?

In questo articolo analizzeremo innanzitutto le cause che portano alla formazione della cellulite, le sue diverse tipologie per poi spiegare con accuratezza in cosa consiste l'ultrasuonoterapia, trattamento che potrebbe determinare la fine della cellulite.

La Cellulite: una spina nel fianco (e tutt'attorno)

Il nome scientifico del disturbo, popolarmente indicato come cellulite, è panniculopatia edemato-fibrosclerotica. La forma in cui appare più comunemente è quella di un cumulo di grasso sottocutaneo che produce il noto effetto della pelle "a buccia d'arancia" e la regione più colpita è la fascia laterale alta delle cosce. Possono essere colpite anche altre zone come glutei, la parte interna di ginocchia e cosce ma ci sono alcune donne che la presentano anche nelle zone più impensabili come polpacci, caviglie e seno.

La cellulite è una alterazione infiammatoria del pannicolo adiposo presente nel tessuto cellulare sottocutaneo. Il pannicolo adiposo è una riserva attiva di energia legata al bilancio calorico individuale. Quando si verifica un rallentamento del circolo venoso, le riserve di grasso accumulate naturalmente dal nostro organismo non vengono bruciate e ostruiscono i capillari che iniziano a filtrare plasma. Questo infiamma il tessuto adiposo con una conseguente ritenzione idrica.

Se le cellule adipose si accumulano iniziano a far pressione sulla pelle, mentre le fibre connettive, più resistenti, fanno pressione verso l’interno dell’organismo. In questo modo, sulla superficie del derma si formano le irregolarità e i tipici avvallamenti di questo fastidioso disturbo.

Non esiste un solo tipo di cellulite. A seconda del grado di infiammazione del tessuto sottocutaneo si possono classificare ben 3 tipologie:

Sfatiamo un mito: la cellulite non risparmia proprio nessuno. Infatti, ad esserne colpite, non sono solo donne con qualche chilo di troppo ma anche chi è perfettamente normopeso o molto magra. Ecco ora un elenco delle cause principali dell’insorgenza e dell’aggravamento:

Cellulite compatta

Cellulite compatta
E’ la tipologia più diffusa ma più facile da tenere sotto controllo. Le aree interessate sono prevalentemente cosce e glutei e al tatto risulta dura.

Cellulite molle o flaccida

Cellulite molle o flaccida
Può svilupparsi come conseguenza della cellulite compatta. E’ facile da riscontrare in persone che conducono una vita sedentaria e che si sono sottoposte a regimi dietetici ipocalorici non bilanciati o con cali di peso marcati. Le aree più a rischio sono cosce e braccia

Cellulite edematosa

Cellulite edematosa
Delle tre tipologie è quella più grave e più difficile da trattare. La pelle appare gonfia e spugnosa a causa della perdita di tono ed elasticità. Generalmente è accompagnata da insufficienza circolatoria.

  • Ereditarietà: è possibile che esista una predisposizione genetica alla cellulite. In tal caso è bene cercare di prevenirla conducendo stile di una vita attivo e seguendo un regime alimentare corretto.
  • Estrogeni: gli ormoni femminili favoriscono l’accumulo di grasso e liquidi su fianchi, cosce e natiche.
  • Vita sedentaria: la mancanza o poca attività fisica influisce negativamente su un corretto flusso circolatorio, determinando in questo modo il ristagno dei liquidi nei punti critici.
  • Fumo
  • Abiti aderenti: impediscono un corretto flusso sanguigno.
  • Abuso di alcolici
  • Scarpe con tacchi troppo alti: indossare scarpe con un tacco superiore ai 4 cm costringe a camminare in una posizione scorretta, influendo negativamente sulla circolazione.
  • Sale da cucina: Eccedere con l’utilizzo di sale favorisce il ristagno dei liquidi, per cui si consiglia di limitarne l’assunzione.

Cosa sono e come funzionano gli Ultrasuoni Cellulite?

Nonostante lo sconforto che molte donne provano davanti allo specchio, la cellulite non è un mondo intoccabile e si può intervenire per combatterla in molti modi. Dopo anni di sperimentazione nei centri di bellezza, sta prendendo sempre più piede l'utilizzo dei cosiddetti " Ultrasuoni Cellulite". Il trattamento, al di là del nome che può risultare preoccupante, è piuttosto semplice.

Gli ultrasuoni sono onde che hanno frequenze superiori a quelle dell'udito umano, per cui non sono percepibili dal nostro orecchio. Nonostante la apparente inattività, queste onde chiamate "Ultrasuoni Cellulite", se applicate sulla pelle, producono circa 1 milione di vibrazioni al secondo penetrando nella profondità dei tessuti. Come se fosse un massaggio drenante applicato alla fascia profonda della nostra epidermide, l'azione degli ultrasuoni, oltre a migliorare l'ossigenazione del sangue, contribuirà ad aumentare la temperatura cellulare, stimolando il metabolismo delle cellule e la circolazione capillare e linfatica che provocano le grinze della pelle tipiche della cellulite.

Gli Ultrasuoni Cellulite agiscono direttamente sulle riserve adipose trasformandole in scarti. Per evitare che vengano rimesse in circolo dall'organismo è necessario condurle verso la naturale eliminazione. Nel trattamento ultrasuoni anticellulite, i dispositivi utilizzano una frequenza pari a 3mhz in modo da ottenere una penetrazione pari a 3 cm circa di profondità sottocutanea. Generalmente un trattamento completo richiede circa dalle 8 alle 10 settimane.

Al termine di questa tecnica medica per combattere la cellulite sarà sufficiente applicare una crema idratante sulla zona interessata.

Fino a qualche anno fa gli ultrasuoni si utilizzavano solamente per scopo medico. Spesso infatti erano applicati al corpo per contrastare le infiammazioni e i dolori muscolari. Oggi invece è possibile utilizzare gli " Ultrasuoni Cellulite " per agire con un massaggio profondo sulle zone adipose, sciogliendo e rimuovendo i depositi di grasso. Già da un paio d'anni tutti i migliori centri estetici dispongono di macchinari che sfruttano la tecnologia ad ultrasuoni attraverso dispositivi che ora sono finalmente disponibili anche per un utilizzo casalingo.

Gli Ultrasuoni Cellulite sono efficaci?

Molti studi hanno dimostrato che gli ultrasuoni per la cellulite sono estremamente efficaci nel ridurre la pelle a buccia d’arancia. Ovviamente, questo trattamento è utilizzato anche per rimuovere il grasso e rimodellare il corpo e assicura il ritorno della pelle alla sua condizione originaria una volta che il grasso è stato rimosso.

Inoltre, gli ultrasuoni anticellulite sono stati utilizzati per il trattamento di ferite ai tessuti come tendiniti, distorsioni muscolari e borsiti. E' stato anche dimostrato come possano essere di aiuto in condizioni come dolori, problemi di movimento, spasmi e infiammazioni, rendendo in questo modo il trattamento benefico per tutto l’organismo.

Gli Ultrasuoni Cellulite sono sicuri?

Eliminare la cellulite con gli ultrasuoni è estremamente sicuro. Durante il trattamento il processo è confortevole e completamente indolore. Una volta che il grasso viene eliminato, alcuni pazienti potrebbero percepire un temporaneo calore sull’area trattata. Ciò è dovuto al rilascio di energia termica e alla disintossicazione del corpo.

Più raramente, alcune persone potrebbero notare un leggero rossore o gonfiore attorno all’area interessata. Tuttavia, questi effetti indesiderati scompaiono entro un paio di giorni. Inoltre, alcune persone possono notare una pelle più secca del normale dopo il trattamento che può essere migliorato con facilità grazie ai prodotti naturali come l’utilizzo di lozioni a base di aloe vera.

Nonostante esistano numerose e differenti metodologie per contrastare questo disturbo, gli ultrasuoni cellulite sembrano essere il futuro, in quanto si sono dimostrati più incisivi e sicuri rispetto ai vari trattamenti laser.

Quali sono le controindicazioni degli Ultrasuoni Cellulite?

Lo svantaggio principale è che l'effetto degli Ultrasuoni Cellulite non è duraturo nel tempo. Ciò significa che i risultati ottenuti con l'azione degli ultrasuoni anticellulite non sono continuativi ma il trattamento dovrà essere ripetuto periodicamente. Rivolgersi costantemente ad un centro estetico può quindi rivelarsi molto dispendioso.

Un'altra importante considerazione è che il corpo va lasciato riposare dopo ogni sessione. Non è infatti consigliabile procedere a trattamenti troppo vicini l'uno all'altro. Per queste ragioni, vista l’innovatività di questa tecnica medica per combattere la cellulite, i macchinari che praticano il trattamento sono rimasti per molto tempo a utilizzo esclusivo dei centri estetici.

Da qualche anno però, la ricerca scientifica ha ideato dispositivi che sfruttano gli ultrasuoni anticellulite ugualmente sicuri ma per l'utilizzo casalingo e ad un prezzo molto più accessibile. In questo modo è finalmente possibile beneficiare di un trattamento anticellulite a ultrasuoni nella comodità e sicurezza di casa propria.

WeightWorld, da sempre attenta alle esigenze dei propri Clienti, ha selezionato uno dei migliori e più innovativi dispositivi per il rassodamento della pelle:

Silk’n Silhouette, clinicamente testato, tonifica riducendo i cuscinetti di grasso ed agisce sulla struttura della pelle migliorandone l’elasticità. Se non ne puoi più di vedere la tua pelle deformata da accumuli adiposi e da avvallamenti su cosce, fianchi, addome, usa questo dispositivo e noterai decisi miglioramenti oltre a constatare una netta differenza nella tonicità e consistenza della cute.